Stare a casa mai: Budapest #1

Che vi posso dire di Budapest? Ci sono stata tre volte: le prime due in agosto, nel 2010 e nel 2013, la terza in ottobre, nel 2015.

Budapest è una città meravigliosa: quando sento parlare di città europee chiamate "la Parigi dell'est" penso che sia Budapest la più adatta a questo titolo.

Partiamo dalle basi: Budapest è la capitale dell'Ungheria, nell'Europa centro-orientale. È attraversata dal Danubio, che taglia in due la città: Buda verso le colline e Pest dalla parte della pianura. L'Ungheria non è toccata dal mare, ma si trova in una posizione geologica particolare: sotto la superficie si scontrano faglie tettoniche che millenni fa la rendevano una terra di vulcani e che oggi la rendono una terra piena di laghi e fonti termali calde. Difatti è tradizione di Budapest passare almeno un pomeriggio alle terme, aperte tutto l'anno e sempre bellissime.

Il Parlamento ungherese: bicamerale, visitabile con guida turistica in più lingue

Recentemente è stata completata la bellissima piazza, che dà accesso anche a un centro visitatori ed è circondata da vari musei
Il Parlamento visto dalla sponda di Buda 



Il Bastione dei Pescatori sulla Collina di Castello, a Buda: non fatevi fregare, non si tratta di una costruzione antica! Però è bellissimo e vi permetterà di godere di una splendida vista sul Danubio e sul Pest

La chiesa di Mattia Corvino: il tetto e gli interni coloratissimi valgono la visita!






L'interno della chiesa di Mattia Corvino




Sempre sulla collina di castello, il Palazzo Reale ospita una serie di musei

il Budavari Siklo, la funicolare che dalla sponda del Danubio vi porta sulla Collina di Castello. Non proprio economica, ma decisamente panoramica!


Il Ponte delle catene visto dalla Collina di Castello
la bellissima Piazza degli Eroi, in fondo ad Andrasy Utca, si trova nella cosiddetta "zona delle ambasciate" a Pest, ed è raggiungibile con la linea gialla della metropolitana, la più antica d'europa

La clessidra gigante che potrete trovare a Pest, vicino a Piazza degli Eroi

La statua dell'Anonimo, misterioso cronista della storia ungherese: toccare la sua penna porta fortuna e ispirazione a gli aspiranti scrittori (io vado a darle una sfregatina ogni volta che posso)

visitate il parco dietro Piazza degli Eroi: è molto bello e rilassante e ci troverete un sacco di statue, attrazioni, edifici strani... 

Un sano Spritz. Inventato proprio dai soldati ungheresi di stanza in veneto durante la dominazione austriaca, qui si fa con il Tokai e l'acqua minerale (in questo caso chiedete un Frocs)

Dolci e birra: gli ungheresi sono golosi, quindi lasciate a casa la dieta

il Ponte delle Catene visto da Pest


Vacì Utca, centrale, turistica, estremamente piena di negozi 
l'interno del Mercato centrale, dove potrete trovare prodotti tipici e souvenir
l'esterno del mercato centrale

la statua della libertà, in cima alla Collina di Gellert
le statue di Buda e di Pest si uniscono

il giardino della filosofia sulla Collina di Gellert

Un bradipo, uno dei pucciosissimi animali che potrete conoscere al famosissimo Zoo di Budapest. Lo Zoo oggi è fuso con il Giardino Botanico, che viene citato nel classico per ragazzi "i Ragazzi della via Paal", ambientato proprio a Pest

il Memento Park, con le statue del regime, è difficile da raggiungere ma molto interessante




Post popolari in questo blog

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta

Roba beauty: creme solari 2017

Dal feshuissimo blog: #32 gonna!